Uomini si nasce poliziotti si muore

Pubblicato il 04 Lug 2013 in Poliziesco

9788875840389Una donna viene scippata e uccisa brutalmente da due rapinatori a bordo di una motocicletta. Alfredo (Ray Lovelock) e Antonio (Marc Porel), due poliziotti che lavorano per un corpo speciale che ha totale carta bianca per combattere il crimine, inseguono i malviventi con la loro moto e, dopo un lungo e rocambolesco inseguimento per le vie di Roma, li raggiungono. Un rapinatore muore con la leva della frizione della moto infilzata nella pancia. L’altro è ancora vivo ma gravemente ferito. Antonio gli si avvicina e gli spezza l’osso del collo. Antonio e Alfredo si recano al commissariato e fanno rapporto al loro capo (Adolfo Celi) che, venuto a sapere dell’ennesima azione violenta dei due, li rimbrotta scherzosamente e promette loro che li coprirà come sempre. Intanto Antonio e Alfredo corteggiano la segretaria del loro capo, Sonia (Silvia Dionisio), una femminista.
Un collega dei due poliziotti viene ucciso durante un’imboscata. Antonio e Alfredo inseguono l’assassino e lo uccidono, quindi danno fuoco alle macchine parcheggiate davanti una bisca clandestina di proprietà di Roberto Pasquini (Renato Salvatori). Nell’incendio periscono anche due malviventi. In realtà Pasquini è in contatto con un poliziotto corrotto (Daniele Dublino), che gli passa tutte le informazioni necessarie sulle retate ed altre operazioni della squadra speciale.
Tre malviventi, capitanati da Ruggero detto “Er Cane” (Franco Citti), entrano in una villa e prendono in ostaggio un’anziana signora. Antonio e Alfredo intervengono prontamente. Fanno arrivare sul luogo un elicottero della polizia per confondere i malviventi, quindi penetrano nella villa e li uccidono tutti, liberando l’ostaggio.

Versione: DVDRip – Qualità: A.10 – V.10

Streaming:
Putlocker