Oculus – Il riflesso del male

Pubblicato il 19 Apr 2014 in Horror
Filmato SD
Trailer

Oculus - Il riflesso del male Kaylie e Tim Russell sono due fratelli rimasti colpiti dall’aver assistito da bambini alla straziante odissea dei genitori, spinti prima verso la follia e poi all’omicidio. Riunitisi da adulti dopo molto tempo, i due sono convinti che a generare gli eventi del passato sua stata un’entità soprannaturale e convergono i loro sforzi per distruggere ciò che credono il vero responsabile: un leggendario specchio posseduto una volta dalla loro famiglia. Fonte trama

 

 

 

 

 

Versione: AC3.BDRip
Streaming:
Nowvideo
Speedvideo
Videopremium

Download:
Rapidgator
Backin: Parte1 Parte2
Nowdownload: Parte1 Parte2
Tusfiles: Parte1 Parte2

 

  • Claudio

    carino

  • jedax

    film horror stupendo, sopratutto per gli amanti del genere, uno dei migliori film horror degli ultimi 10 anni, da vedere assolutamente

  • Visto stanotte …ho letto di tutto su questo film, e come qualcuno sa, la cosa più divertente per me sono i commenti di aspiranti recensori e critici cinematografici non che di opinionisti e chiacchieroni,o per meglio dire: “opinionisti chiacchieroni”.
    Ora partendo dal fatto che qui nessuno di noi ha conseguito un master in giornalismo, e ne tanto meno nessuno di noi scrive ne per il The Guardian ne per il
    The New York Times, ci terrei a far sapere a chi si fermerà su questo sito per vedere il film, che leggere i commenti prima di vedere il film non lo aiuterà affatto a scegliere se guardare o meno questo film…Il perchè è semplice: Il regista a mio avviso ha raccontato tramite le immagini il trip allucinogeno che vivono ed hanno vissuto le vittime dello specchio…! Si è un viaggio, per questo molti lo hanno trovato sconclusionato, senza capo ne coda, e bla bla bla… la verità e che molti hanno veramente un “IQ” molto basso e ne sono sicuro proprio perchè per primo ho letto i commenti… e mentre guardavo il film,veramente non riuscivo a credere a ciò che sapevo di aver letto…! Ora siccome mi sto rivolgendo anche a quelle persone che hanno un “IQ” molto basso “L’IQ ” sta per (Quoziente d’intelligenza)…
    A queste persone voglio dire:- “Che questo film come ho appena detto è un trip allucinogeno, il regista ha cercato di farvi vedere con gli occhi dei protagonisti, ha cercato di spiegarvi visivamente cosa vedono e che cosa “passano” psicologicamente i due fratelli, il tutto contornato e condito con una sapiente Analessi…qualcuno di voi riconoscerà il termine “flashback” tanto per intenderci…!
    Quindi guardare questo film significa confondersi ed essere manipolati proprio come lo sono i protagonisti che non riusciranno più a distinguere presente e passato, ciò che è reale da ciò che non lo è!!
    Per me questo è un ottimo film altro che se lo è!!
    L’unica nota dolente secondo me volete sapere qual’è? … Il film dura poco…*****
    PS “Ci tenevo a dire questa cosa, molti vogliono saltare dalla sedia, spaventarsi per il semplice fatto che questo film è contrassegnato nel genere “HORROR” … MA cosa vuol dire la parola horror?
    Horror =”Genere letterario o cinematografico che si basa su scene raccapriccianti, ripugnanti, spaventose” …giusta per non farla lunga vorrei vedervi nella realtà se vi capitasse davvero quello che succede nel film …hahahahaha… comunque se non riuscite a spaventarvi e non sentite la Suspense dipende sempre dal fatto che non recepite il messaggio in maniera chiara ed anche questo è dovuto sia alla vostra scarsa intelligenza, ma ancora più preoccupante è il fatto che molti di noi sono diventati insensibili e poco empatici nei confronti degli altri e di ciò che ci succede attorno, la maggioranza di voi, fa di tutto per non pensare e vi inquartate con droghe ed alcol … quindi cosa pretendete da un film, se il problema è quel poco cervello che avete e che non vi siete bruciato? Se avete la sensibilità di un mocassino per non dire pari alle corna di un caprone,di chi è la colpa…(?)! Forse il problema non è da ricercare nel film ma dentro a quel buco nero della vostra anima…

  • Giuliano Massaroni

    Quando si dice “perla rara”. A volte si da per scontato qualcosa solo per la sua apparenza, così come ho rischiato di fare io stesso quando mi sono trovato davanti alla scelta di vedere o non vedere l’ennesimo horror uscito da poco. E si sa, quando si parla di horror (sopratutto recenti) non è che ci si stupisce piu nell’imbattersi nella “cafonata” di turno, e ci si ritrova a perdere di conseguenza un oretta e mezza della propria vita a guardare un lungometraggio che avremmo potuto girare di gran lunga meglio noi inesperti. Questo è quello che mi aspettavo da Oculus, e mai mi sarei cimentato a scrivere una mini recensione del film se non avesse ribaltato completamente le mie aspettative. Il film è girato in maniera superba e imprime la sensazione di trovarsi a vivere lo stesso viaggio mentale dei protagonisti, fondendo il passato con il presente, la realtà con la follia in modo così perfetto da renderlo scorrevole e piacevole dal primo all’ultimo minuto. I personaggi sono spiegati velocemente ma ottimamente, e la storia seppure semplice è interessante proprio per i suoi risvolti. Horror, come ha scritto prima di me un altro utente, non è solo “saltare dalla sedia urlando di paura”. Horror è disgusto, è cercare di rimanere occhi puntati sullo schermo anche se in fondo non vorresti farlo. Ovviamente Oculus in questo riesce benissimo, e lo ripeto: non me lo sarei mai aspettato. La mia domanda a questo punto è perchè non ha riscosso il successo che si merita? In ogni caso, consiglio vivamente questo film: OTTIMO.