Ladri di cadaveri – Burke & Hare

Pubblicato il 09 Apr 2014 in Commedia
Filmato SD
Trailer

imm (9)Nella Scozia del primo Ottocento, l’Illuminismo europeo si rifrange all’interno di una società in cui il popolo si entusiasma di fronte alle esecuzioni sommarie di piazza e i medici davanti alle dissezioni dei cadaveri negli atenei. I due più importanti anatomisti di Edimburgo, il dottor Knox e il dottor Monroe, hanno approcci scientifici e appoggi politici alquanto diversi. Quando il più tradizionalista Monroe impiega le sue conoscenze per far emanare un’ordinanza che gli accorda l’utilizzo di tutti i cadaveri “freschi” di esecuzione, il dottor Knox si trova costretto a tenere le sue lezioni con i corpi in putrefazione sottratti dai profanatori di tombe. Ma alla domanda di un mercato in crisi risponde l’offerta fornita da William Burke e William Hare, due truffatori provenienti dall’Irlanda del Nord che dapprima vendono a Knox dei conoscenti morti per cause naturali e, successivamente, si improvvisano assassini seriali.
“Questa storia è ispirata a fatti reali, tranne quelli che non lo sono”. Fin dai titoli di apertura, il ritorno di John Landis al cinema dichiara la sua sincera disonestà e pone un esergo fulminante per tutti i film autoproclamanti verità storica. In questa semplice frase c’è già un programma di lavoro: un incrocio fra storia e leggenda, scienza e fantasia, in cui si può leggere tanto un omaggio alla migliore tradizione del romanzo gotico britannico, quanto molte delle peculiarità del cinema di Landis. Se, forse a causa del digiuno prolungato dalla produzione per il cinema, il suo stile pare aver perso la concitazione anarchica e dirompente delle sue sequenze d’azione di un tempo, la scrittura di Piers Ashworth e Nick Moorcroft (i due sceneggiatori che hanno rivitalizzato il culto del liceo St. Trinian’s in Gran Bretagna) costringe comunque Landis a tenere il passo con situazioni farsesche e aforismi witty.
Dove invece il regista americano può tornare a dare sfogo alla sua folle poetica è nella direzione degli attori. Oltre a un grande dispiego di comparse eccellenti (da Christopher Lee a Ronnie Corbett, da John Woodvine a Ray Harryhausen), da una delle famose sit-com del Regno Unito, Spaced, ruba i due attori-ideatori Simon Pegg e Jessica Haynes, lavorando sulla loro predisposizione alla comicità corale. Al posto del corpulento Nick Frost de L’alba dei morti dementi e Hot Fuzz, sostituisce lo sguardo maniacale di Andy Serkis, riuscendo a farne la perfetta controparte cinica e dissoluta del più romantico Pegg, così come il marito meschino dell’altrettanto perfida Haynes. Attraverso i due attori britannici, gli assassini William Burke e William Hare diventano così una perfetta coppia da buddy movie, dove la grettezza e la genialità corrotta dell’uno vengono compensate dall’ingenuità e dal romanticismo sognatore dell’altro. Una coppia che eleva l’omicidio a impresa capitalista dall’alto valore scientifico, principio di tutte le più grandi scoperte della modernità: la mappatura anatomica, le teorie dell’evoluzionismo, l’arte femminista, la fotografia.
E non è importante domandarsi quali siano a questo proposito i “fatti reali” e quali no. Quel che è importante è che, a quasi trent’anni da Un lupo mannaro americano a Londra, per Landis l’amore è ancora l’unico sentimento positivo in mezzo a tanto esilarante orrore. Fonte Trama

Versione: DVDRip – Qualità: A.10 – V.10

Streaming:
Nowvideo
Speedvideo

Download:
Nowdownload
Depositfiles