Arancia Meccanica

Pubblicato il 19 Apr 2012 in Drammatico

Alex è un giovane senza arte né parte, figlio di proletari e dedito a furti, stupri e omicidi. Fa capo a una banda di spostati, denominati drughi. Dopo aver usato violenza alla moglie di uno scrittore finisce in carcere. Viene sottoposto ad angherie ma si fa amico un prete. Pur di essere scarcerato accetta il “trattamento lodovico”, che consiste nell’assistere a filmati di violenza. Quando esce scopre che i genitori hanno subaffittato la sua stanza. Senza poter reagire, dovrà subire violenza da alcuni mendicanti vendicativi, dai drughi diventati poliziotti e dallo scrittore che ha perso la moglie e che ora si trova su una sedia a rotelle. Tenta il suicidio e all’ospedale riceve una visita di cortesia da parte del primo ministro. Ambientato nel futuro, ormai alle porte, e tratto da Arancia ad orologeria di Anthony Burgess. Geniale traversata di generi (fantascienza, storico, drammatico, comico, grottesco, orrore), un film che mostra la violenza per esserne un contro-manifesto. Accolto da polemiche e ovazioni al suo apparire, è stato sequestrato per molti anni in Francia, mentre in Gran Bretagna non può essere ancora proposto né al cinema né in videocassetta. L’ambiguità del personaggio era necessaria per mostrare le diverse violenze della medicina, della polizia, della politica e della gente comune. Quando Alex viene guarito, non può gestire le proprie scelte. Diventa docile non per volontà ma per allergia (sente nausea quando cerca di usare violenza, anche se cerca di difendersi). La più grande prova al cinema di Malcolm McDowell che ha ideato alcune scene storiche, tra cui quella dello stupro a tempo di I’m singing in the rain. Le musiche di Beethoven e Rossini rielaborate da Walter Carlos e le immagini grandangolo di John Alcott accrescono l’immersione nell’incubo. Doppiaggio italiano all’altezza dell’originale.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=WYPCw1YQeOU[/youtube]

 

Streaming:

Nowvideo

Download:

Presto disponibile.

  • earn112

    film geniale, in ogni sua sfaccettatura, non mi stupisco che (oltre ad essere caldamente consigliato a chiunque voglia sapere un po’ di cinema) sia stato inserito nella top10 dei migliori film mai realizzati da molti.

  • Sto per iniziare a guardare questo film che mai ho visto per un fattore…potrei dire che a pelle sento che qualcosa… non lo so!! Adesso ci provo e vediamo se il mio istinto aveva ragione…a dopo…
    …Be’ la mia prima impressione è che: considerando l’epoca a cui risale il film e cioè il 1971, in 12min e 18 ho visto abbastanza culi e tette, che a mio parere per l’epoca, non era roba da poco per quei segaioli dei nostri padri; Ah stavo per dimenticare: ho visto anche un bel po di topa, di pilu, di fregna anni settanta, come la chiamiamo oggi, sorca vintage?…(!!) Passa il tempo cambia la gente ma la morbosità di vedere o di dover assolutamente vedere certe cose non è cambiata mai; anche oggi basta mettere un immagine di una bonazza qualunque come immagine di copertina su un video di youtube e vedi che le visualizzazioni schizzano alle stelle!! Quello che voglio dire è: il successo di questo film, la sua visione, sono frutto davvero di un opera geniale e originale? (!!)
    Un altra cosa che mi piace e non oso neanche immaginare cosa potesse scatenare nei maschi di quell’epoca; sono i manichini a gambe aperte con corrispettivo cespuglio tra pube e zona inguinale: e pensare che 10 anni dopo c’era ancora gente che si massacrava con il Postalmarket, senza neanche avere bisogno di vedere immagini del genere. Al min 18:15 quadro di donna a gambe aperte con inquadratura del serpente in mezzo a due cosce aperte, più 4 “gesucristi” con l’uccello al vento nel mentre lui sembra avere un erezione con conseguente smanettamento tra un alluccinazione e l’altra; al min 24:51 un bel richiamo al pompino; al min 25:55 di nuovo doppio richiamo al pompino; al min 27:11 riparte una speed carrellata di tette e culi con doppia scopata super veloce, dove si intravede anche il cazzo oltre al cazzone che lo porta. Poi si parla del nuovo colpo da portare a segno e c’è una tipa in una clinica con una marea di gatti, primo piano di lei col culo per aria; al min 37: 36 lei entra in una stanza, primo piano di un cazzone gigante di porcellana con due palle che a prima vista sembrerebbe un culo a pecorina; ma non ne sono sicuro. Vogliamo parlare dei quadri alle pareti della clinica per dimagrire? Rendetevi conto che siamo nel 1971 …!! Non voglio spoilerare tutto il film caso mai ci fosse qualche altro malato mentale come me che si vorrebbe prendere la briga di tentare l’impresa che oggi io ho compiuto; ma devo dirlo: il cazzone uccide la donna della clinica con il cazzo gigante di porcellana mentre le spalanca la bocca (richiamo al pompino che uccide) !! Comunque per finire, ho avuto paura di soffrire di paranoie schizofreniche, per fortuna era davvero quello che vedevo: finta violenza qualche balletto qualche buon salto e tutto quello già elencato. Di solito mi metto sempre in dubbio, ed è per questo che ho voluto vederlo, volevo rendermi conto se sono stato prevenuto in tutti questi anni o il mio istinto non sbagliava. Lo so adesso mi tirerò dietro tutte le antipatie di pseudo intellettuali e critici cinefili a tempo perso; quello che posso dire e che la mia idea di capolavoro va ben in altre direzioni. Comunque non posso occultare il fatto che dal momento in cui il protagonista viene incarcerato il film prende una piega assai più interessante ed inizia a stuzzicare la mia curiosità. Ho apprezzato molto la cintura da pesista portata sul maglione di Joe…(!!) hahaha!! Credo di avere apprezzato anche qualche battuta, per qualche istante credo di aver pensato: forse è questa la morale, ma la verità è che questo film non sarà mai più visto da me, ed anche se non lo ritengo un brutto film, di sicuro non è ciò che si possa considerare un capolavoro; per quanto mi riguarda! Come già ho ben lasciato intendere credo che l’affluenza di pubblico e la critica positiva sia una conseguenza del fatto che per quei tempi la morbosità e la libidine l’hanno fatta da padroni: altrimenti come si spiegherebbe che oggi con tutta la pornografia che gira i film a sfondo erotico non incassano più quanto sperato? Proprio ieri sera hanno dato un servizio che parlava proprio di questo su canale 5 !! https://www.youtube.com/watch?v=grJNVDs2_70